Più luce per scoraggiare l’illegalità

Al   Responsabile della Commissione territorio, viabilità e

manutenzione ordinaria

Circoscrizione VI

In relazione al punto n. 3 dell’OdG della seduta del 5 febbraio 2008 “Individuazione priorità interventi di manutenzione da programmare per il 2008 su illuminazione pubblica, strade, ciclopedonali”, l’Associazione “Comitato di via Melato” invita la Commissione a prendere in considerazione le richieste già inoltrate l’11 dicembre 2007 a varie Autorità tra le quali il Consiglio di Circoscrizione. In particolare, l’Associazione ritiene di primaria importanza il potenziamento dell’illuminazione in alcune zone del quartiere, di seguito riportate, già segnalate tra molte altre e oggetto di recenti interventi delle forze dell’ordine, al fine di disincentivare ulteriori episodi illeciti e tutelare la sicurezza dei cittadini.

1) via Olimpia nel tratto compreso tra via Melato e via Luca da Reggio: spaccio e consumo di droga con abbandono di siringhe e rifiuti di ogni genere (foto n. 1-2), stazionamento di irregolari (recente arresto di clandestini presso il Punto scommesse Snai), bivacco con abbandono di rifiuti davanti alla ex-palestra Winner (foto n. 3);

2) parco tra via Melato e via Olimpia: spaccio e consumo di droga, utilizzo quale bagno pubblico, vagabondaggio;

3) parco di via Tondelli, confinante con la ex-Polveriera, l’asilo nido Arcobaleno e la scuola elementare Dall’Aglio: spaccio e consumo di droga (anche sui giochi per i bambini!!), sede di arresto da parte dei Carabinieri di uno spacciatore clandestino il 26 gennaio 2008;

4) ex-Polveriera, di proprietà dell’Istituto Diocesano per il Sostentamento del Clero: vergognoso luogo, in prossimità del centro, noto da anni per essere sede indisturbata di spaccio e consumo di droga e condizioni igienico-sanitarie assai precarie. In questo caso, dovrebbero essere adottati provvedimenti più seri ed adeguati. Nell’attesa che si prenda coscienza di tale incresciosa e radicalizzata situazione che si ripercuote sull’intero quartiere si potrebbe sopperire alla “incuria” con un potente faro con annessa torretta per la sorveglianza.

Per quanto concerne le piste ciclopedonali, l’Associazione invita la Commissione a valutare realisticamente la progettazione di tali strutture in aree critiche e scarsamente illuminate considerando la possibilità di un loro limitato utilizzo da parte di cittadini che “percepiscono” l’insicurezza. Inoltre, sottolinea l’esigenza di separare adeguatamente le piste ciclabili da quelle pedonali, anche alla luce dei recenti gravi incidenti.

Ringraziando per l’attenzione prestata e confidando in una fattiva e costruttiva collaborazione, si inviano distinti saluti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...