Proposta per un “verde sicuro” nella nostra Circoscrizione

Abbiamo proposto alla Presidente della Circoscrizione Nord Est
di portare alla discussione del Consiglio di Circoscrizione, anche previa
consultazione delle Commissioni competenti, la promozione di un Progetto
obiettivo (art. 14 del  Regolamento dei Consigli di Circoscrizione del Comune di RE)  su nuove strategie da adottare per
la sicurezza dei parchi e delle aree verdi circoscrizionali. Tale progetto si potrebbe inserire nell’attuale concezione
dell’architettura per la sicurezza urbana che sostiene meccanismi di
sorveglianza spontanea conferiti dalla vitalità dei luoghi e dalla visibilità. Nello
specifico delle aree verdi pubbliche, le chiusure notturne per motivi di
sicurezza urbana potrebbero rappresentare solo interventi  temporanei.
Interventi con riscontri permanenti in termini sia di sicurezza urbana che di
risparmio di risorse umane e finanziarie, eventualmente impiegate nella
gestione delle attività di chiusura notturna, dovrebbero prevedere
un’organizzazione spaziale aperta e trasparente dei parchi e delle aree verdi,
da attuarsi tramite la rimozione di recinzioni e spazi “morti” (siepi,
cespugli, muretti) e l’intensa illuminazione (con pannelli fotovoltaici) in
modo da consentire la visibilità dalla strada senza interruzioni. Le barricate non servono ad impedire atti incivili o illeciti, anzi, se superate o divelte, come spesso accade, costituiscono un ottimo riparo. E nemmeno è pensabile uno spiegamento di forze umane per il controllo diurno e notturno dei parchi. 

Esempio: area verde di viale Olimpia.

Il quartiere Mirabello tornerà ai tempi d’oro

Prestigioso ma
nel contempo focalizzato sulle esigenze più popolari dei cittadini, il
documento di indirizzo “Programma di rigenerazione urbana quartiere Mirabello”
presentato presso la Sala Gruppi
Consiliari alla Commissione Assetto ed uso del Territorio – Ambiente e approvato dal Consiglio comunale il 21 dicembre. Il
documento, realizzato dallo staff dell’Area Strategica – Assessorati ai
Progetti Speciali e all’Urbanistica si prefigge l’estendimento dell’effetto città ad un quartiere di
rilevanza storica con l’obiettivo di ripristinarne la qualità urbana e delle
relazioni all’insegna del buon vivere. Il programma di riqualificazione vede
l’area della Polveriera come centro civico del quartiere, i parchi e le aree
verdi come punti di aggregazione delle persone, le strutture sportive come
specializzazioni per la città, la riqualificazione commerciale e un asse di
connessione tra il centro storico e il Campo di Marte.

            La
nostra Associazione non può che esprimere piena soddisfazione non solo per le
positive componenti del programma ma anche per la considerazione espressa sul
concorso di idee Sistema Reggio Est del 2001 che non risulterà così vanificato
e sull’attenzione posta all’ascolto e alla partecipazione dei cittadini
identificati quale capitale sociale.

I tempi di realizzazione non saranno certo
brevi e la situazione di abbandono del futuro centro civico del quartiere con le note
conseguenze richiederà ancora azioni di monitoraggio e di intrattenimento per
generare una vitalità positiva del luogo e un senso di appartenenza dei
cittadini al luogo. In questo contesto, si inseriscono la manifestazione
annuale “Bentornata Polveriera” alla sua terza edizione nel 2010 e quelle trimestrale
“RiutilizzaRE – L’usato domestico in Polveriera”. La nostra attività di monitoraggio riguarderà anche altri punti critici del quartiere dove abbandono di edifici, carente manutenzione, comportamenti incivili o illeciti fuori e dentro le case hanno determinato negli anni l’attuale situazione.

La riqualificazione urbana è uno dei pilastri su cui poggia la sicurezza urbana. Occorre però conservare nel tempo le migliorie prodotte non solo con costanti interventi di manutenzione su spazi pubblici e privati ma anche con attenzione al modo in cui le persone usano tali spazi.  

RiutilizzaRE in costante crescita

Il freddo del 13 dicembre non ha scoraggiato i 117 espositori di oggetti provenienti dalle loro case e nemmeno i 3000 visitatori che hanno animato il parcheggio Polveriera in occasione della quinta edizione di RiutilizzaRE – l’usato domestico in Polveriera, evento che combina
principi di riciclo di oggetti e di economia di tipo solidale. L’atmosfera natalizia, i cori degli Alpini e l’allegria delle persone hanno caratterizzato questo evento, nuovo nel suo genere a Reggio, se si esclude l’annuale Remida. RiutilizzaRE ritorna domenica 14 marzo 2010. Vi aspettiamo ancora più numerosi!!