RiutilizzaRE: il cittadino diventa pubblico ufficiale!!!

La Giunta comunale ha deliberato, tra le altre cose (es. divieto alle opere dell’ingegno creativo escluse per legge nazionale dal commercio!!!!), il limite di 2 volte all’anno la partecipazione di ogni espositore a ciascun mercatino del riuso nel comune di RE e di affidare questo compito agli organizzatori. A parte il fatto che ciò è assolutamente inutile per realizzare la sporadicità degli espositori non professionali, liberi di partecipare allo stesso evento con i nomi di altri componenti della famiglia (servirà lo stato di famiglia?) o ai numerosi mercatini del riuso nella provincia o regione, ringrazio l’Assessore Maramotti e tutta la Giunta per riconoscere ai cittadini organizzatori il ruolo di pubblico ufficiale nell’accertare l’identità personale. Un precedente che potrà essere utilizzato in altre circostanze . . . .

V.I.

delibera giunta 28 febbraio

Annunci

6 Pensieri su &Idquo;RiutilizzaRE: il cittadino diventa pubblico ufficiale!!!

  1. La Giunta comunale si sostituisce in questo caso alla libertà individuale di chi, dal lato dell’offerta e dal lato della domanda, si é incontrato nella scelta di un prodotto creativo, artigianale e frutto di un hobby. Oltre che impedire questa libera (e legittimata dalla legge) manifestazione di autonomia negoziale, la Giunta nega l’attività occasionale di molti giovani che, disoccupati o inoccupati, cercavano in via sussidiaria e non assistenziale un’attività e un introito.

    Mi piace

  2. Non sarebbe meglio che la giunta comunale si occupasse di problemi ben più gravi rispetto al numero di volte in cui un cittadino partecipa ad un mercatino di “roba vecchia” come espositore in un anno? Non sia mai che smaltendo un po’ di roba dalla cantina e dal solaio, che non usa più, qualcuno si arricchisca ad insaputa del comune di Reggio Emilia… Andrà a vantaggio delle famiglie numerose che si iscriveranno ogni volta usando il nome di un famigliare diverso…
    Ma cosa è tutto questo astio nei confronti di iniziative così belle??? Mah… Tutta la mia comprensione a chi con tanta cura ed impegno organizza questi mercatini e si trova a dover gestire problematiche che non hanno molto senso… ma si sa, qua anche le cose semplici vanno rese complesse…
    Sarebbe meglio che la giunta comunale prendesse seri provvedimenti per le zone di via Turri e via Paradisi!

    Mi piace

    • Meraviglioso commento Raffy! In più, in questo modo non si ottiene di certo quello che “in teoria” si dovrebbe ottenere, cioè l’occasionalità. Proprio per quello che hai detto. Risultato: solo contrastare eventi popolari e di successo che portano buona animazione alla città e che sono assolutamente rispettosi delle norme . . . Grazie per l’appoggio!!

      Mi piace

  3. Finalmente un po’ di ordine. Un limite a tutto. La ricerca di una piazzola è diventata la “carica dei 101” ….. Certamente , in pratica, per lo staff, sarà difficoltoso attuale il tutto: bene 2 presenze x ogni mercatino. però è chiaro un espositore può utilizzare più soggetti a lui compiacenti (AMICO, ….ETC)… . torna come prima ! IN ITALIA: FATTA LA LEGGE, trovato l’inganno!
    sacrosanto proverbio. Occorre controllo sul piazzale, vedere chi sfacciamente, vende oggetti nuovi , cioè “rimanenze di magazzino” di attività professionale e quant’altro di simile, sanzionarli e farli uscire. BUON LAVORO allo staff.

    Mi piace

  4. Raffy, sono daccordo con te!
    Oltretutto i mercatini sono perfettamente in sintonia con la mission “Reggio Emilia, Città delle Persone”.
    Perchè limitare le manifestazioni in cui si esprimono di più volontariato, stare insieme, cultura, integrazione ed ecologia?
    Francesco

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...