Assomelato: le nuove cariche sociali 2014/2015 e il bilancio

Il 24 gennaio, l’Assemblea ordinaria dell’Associazione ha eletto le cariche sociali per il biennio 2014/2015 e approvato il bilancio.

Consiglio Direttivo:

Valentina Iannuccelli (Presidente)
Fabrizia Pini (Vice-Presidente)
Flavio Bianchini (Segretario)
Carla Balestrazzi
Gianfranco Fantuzzi
Paola Romanelli
Athos Silingardi

Collegio dei Probiviri:

Maria Bravi
Gina Del Conte
Giovina Di Troia
Enzo Gentilini
Mara Verzelloni

Qui di seguito il bilancio (Consuntivo 2013 e Preventivo 2014):

Consuntivo 2013

Preventivo 2014

RiutilizzaRE – l’usato domestico in Polveriera chiude i battenti

Sono quattro i mercatini dell’usato che si svolgono nel Comune di Reggio: RiutilizzaRE – l’usato domestico in Polveriera (organizzato dalla nostra associazione in collaborazione con l’Ufficio Sicurezza del Comune), il mercatino Al Volo, il mercatino Anticrisi del Foro Boario e quello annuale del Remida Day). Tali eventi dovranno adeguarsi alla nuova legge regionale sugli hobbisti imponendo ai partecipanti il pagamento di 200 euro all’anno per il tesserino identificativo.

L’Assessore Natalia Maramotti ha comunicato alla nostra Associazione che “il provvedimento di proroga, adottato dalla Regione Emilia Romagna, assegna ai comuni un tempo di 60 giorni per adeguare i propri atti alla nuova normativa, fermo restando il termine dell’1 gennaio 2014 per quanto riguarda le modalità ed i requisiti di partecipazione degli hobbisti ai mercatini”. Abbiamo, così, avuto la conferma che i privati cittadini, venditori dei propri oggetti usati, devono pagare il tesserino a decorrere dal 1/1/2014, senza alcuna proroga.

Pare, tuttavia, che non siamo tutti uguali. Infatti, in data 24/1/2014 abbiamo chiesto all’Assessore delucidazioni in merito al nuovo mercato “Commercianti per un giorno” organizzato da Romagna Fiere S.r.l. presso i padiglioni della fiera di Reggio. Tale manifestazione, riservata ai privati e “proponente riuso, hobbistica, decoupage, bricolage e piccola rigatteria”, subordinata, tra l’altro, all’ingresso a pagamento per i visitatori e ad un costo di uno spazio espositivo compreso tra i 20 e i 40 euro, si è svolta in data 19/1/2014 senza che il Comune abbia richiesto ai partecipanti il pagamento del tesserino.

La lettera inviata all’Assessore sottolineava anche che la legge regionale non esclude le fiere o le aree private indicando “i mercatini, i mercati, le fiere, le manifestazioni fieristiche e le altre manifestazioni, comunque denominate, sulle aree pubbliche, o sulle aree private aperte al pubblico indifferenziato” quali tipologie di manifestazione aperte agli hobbisti che dovranno essere, comunque, in possesso dei requisiti previsti dalla stessa legge. Siamo ancora in attesa di una risposta.

Aggiungiamo un’altra curiosità. Da una parte, la nostra Regione ha affossato di fatto i mercatini dell’usato introducendo una tassa esagerata nella legge, dall’altra parte, ha deliberato, nello stesso anno, il Piano di Gestione dei Rifiuti che prevede, tra le misure adottabili, “la promozione dei mercatini dell’usato al fine di favorire la diffusione della cultura del riuso e la valorizzazione delle risorse prima che diventino rifiuti”. Tra Comune e Regione, la confusione regna sovrana.

Relativamente all’evento RiutilizzaRE – l’usato domestico in Polveriera, comunichiamo che il calendario 2014 è stato annullato. Valuteremo la possibilità di promuovere altre tipologie di eventi nell’area ex-Polveriera, non subordinate ad una tassazione dei cittadini, come pure la raccolta di firme per un referendum abrogativo della parte di legge che riguarda il costo del tesserino identificativo.

Pubblicato su Prima Pagina e Il Resto del Carlino – Reggio Emilia

Suggerimenti per il nuovo Sindaco

Dopo sei anni di esperienze concrete a contatto con le problematiche della nostra città, abbiamo raccolto in modo sintetico le nostre proposte per una CITTA’ CIVILE che da diversi anni non è più tale, interessata da situazioni gravi (narcotraffico, prostituzione, mafia, aggressioni, furti, ecc.) e meno gravi (maleducazione, scarsa cura della città) ma comunque rilevanti per la vivibilità. Nella scheda le nostre idee.

Suggerimenti Sindaco